Venerdì 18 dicembre a Tolentino all'Auditorium della Biblioteca comunale si è svolto l'evento di fine anno dell'Osservatorio di Genere.

In collaborazione con Popsophia – era presente Lucrezia Ercoli, direttrice artistica - c'è stata la presentazione del libro della filosofa Monia Andreani Peppa Pig e la filosofia. Tra antropologia e animalità, di recente pubblicazione per la Mimesis edizioni.

 

Lucrezia e Monia hanno concesso molto al pubblico presente, lanciando suggerimenti, proponendo chiavi di lettura acute ed efficaci. Il libro di Monia racconta di una bambina ma anche di una famiglia con ruoli di genere che appaiono moderni – Papà Pig è a tutti gli effetti un papà molto presente, una figura spensierata ma vigilante – anche se esiste un “sottotesto” nelle vicende familiari raccontate dal cartone che rende esplicita una dinamica di genere tradizionalista e stereotipa. Pensiamo al lavoro, ambito dalle forte diseguaglianze di genere.

Papà Pig lavora fuori casa, Mamma Pig a casa (il telelavoro è molto presente nei paesi anglosassoni) e nei momenti liberi Papà Pig legge il giornale in poltrona mentre Mamma Pig, che riesce a fatica ad avere momenti di pausa dal lavoro a casa, prende il té con le amiche. Il quadro è definito, ben ordinato, ripetitivo e rassicurante. In alcune storie Mamma Pig si concede piccoli atti di ribellione, atti di sfida alle norme convenzionali perchè è “una madre emancipata ma con moderazione per riguardo al marito e alla famiglia”.

A sostegno di questa lettura che Monia ci ha fornito attraverso il suo libro, de-costruendo le storie e i personaggi del cartone Peppa Pig nell'intento di svelare all'interno di quali categorizzazioni oggi i bambini e le bambine vengono invitate a spermentare la loro identità sociale, Lucerazia Ercoli ha invitato a continuare una lettura “pop” di tutte quelle forme narrative che, raccontando la contemporaneità, raccontano anche il genere. In fondo, mostrare le ambivalenze, gli elementi ricorrenti e/o quelli alternativi delle storie può essere un atto altamente ludico.

Il genere dunque non è un'ideologia ma è un paradigma attraverso il quale disvelare stereotipi, è una categoria di interpretativa del presente che può aiutare a volte a rendere più sopportabili le disparità di ruolo ancora esistenti.

Questo, in sintesi, l'evento del 18 dicembre che ha chiuso un anno di attività dell'Osservatorio di Genere.

Claudia Santoni

Foto di Simona Muscolini

 

 

 

Dove trovi i volumi ODG Edizioni

contentmap_module

Attività 2018

incontri

Tesseramento OdG 2018

tesseramento2018Sito

Educhiamo alle differenze

banner8marzo

Donne di testa

BannerDonne di Testa

Novità ODG Edizioni

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie le biografie delle donne votate nel contesto del progetto social #leviedelledonnemarchigiane promosso dall’Osservatorio di Genere e accolto dal Consiglio delle donne del Comune di Macerata al fine di recuperare la memoria di donne del passato protagoniste della società marchigiana e ad oggi proposte come meritevoli di intitolazioni di vie e spazi pubblici delle città delle Marche.   

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

L'e-book Gates No Frontiers è uno degli output del progetto Walls and Integration: Images of Europe building Wai, presentato dal Comune di Macerata nell'ambito del  programma Europa per i cittadini, approvato dalla Commissione Europea e finanziato con un importo di 100.000 euro (cod. progetto 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

L'e-book così come tutte le altre attività di WAI sono state finanziate e rese possibili dal programma europeo Europa per i cittadini.

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

Gates No Frontiers is one of the outputs of Walls and Integration: Images of Europe building (WAI), a project, presented by the Municipality of Macerata (Comune di Macerata) of within the Europe for Citizens Program and approved by the European Commission. It gained funding for one hundred thousand Euros (project code 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

The e-book collects the materials, the pictures and the results of the research for the travelling exhibit, "Gates no frontiers"!

This e-book, realized for the WAI project, are freely downloadable from the WAI website!

Di piu'...

Come avere i volumi delle ODG Edizioni?

Per contatti e informazioni: 

info@osservatoriodigenere.com

+39 347 8967936 - +39 349 3726757

 

Diventa socio dell'Osservatorio di Genere e tesserandoti potrai sostenere l'associazione con un contributo che potrai versare con

- Bonifico intestato a:

  • Osservatorio di Genere Banca Prossima
  • IBAN: IT55 G033 5901 6001 0000 0017 941
  • BIC: BCITITMX

 

- Paypal: odg@osservatoriodigenere.com o attraverso il modulo presente nel riquadro qui in basso, se ci si connette da pc o notebook, o in fondo alla pagina, se ci si connette con smartphone o altro dispositivo mobile, cliccando sul pulsante giallo "donazione"

 

- Direttamente nella sede dell'Osservatorio di Genere

via dei Velini 221 Macerata

dal lunedì al venerdì: ore 9.00-13.30

lunedì: 14.30-18.00

 

- Durante gli eventi pubblici dell'OdG 

Sostieni l'Osservatorio

Sostieni le attività dell'Osservatorio di Genere. In pochi passaggi sarà possibile effettuare la tua donazione, il tuo contributo al crowfunding o il versamento della quota associativa in modo del tutto sicuro. Per tesserarsi, compilare il modulo presente nella sezione aposita del sito.

Newsletter

Notizie dalla rete