Il lungo viaggio di Joyce Lussu: incontro con la regista a P.S. Giorgio

Sabato 7 maggio 2016 alle ore 17.30, presso la sede della Società Operaia di Porto San Giorgio, via F. Gentili 14, si terrà l'incontro con MARCELLA PICCININI regista del film-documentario su JOYCE LUSSU "La mia casa e i miei coinquilini. Il lungo viaggio di Joyce Lussu"

«Fin da piccola i miei genitori avevano insegnato, sia a me che ai miei fratelli, che la nostra casa non era soltanto il pezzetto di terra dove abitavamo, ma l’intero pianeta era la nostra casa e nel contempo la casa di tutti, così ho pensato fosse bello e intelligente conoscere la mia casa e i miei coinquilini».

Leggi tutto...

Riorganizzazione ISTAT: a rischio i dati sulle discriminazioni di genere

Come molti sanno, l'ISTAT ha deciso di riorganizzare profondamente la propria struttura interna. A seguito di tale riorganizzazione alcune delle figure cardine nel campo delle statistiche sociali dell'Istat, a partire da Linda Laura Sabbadini ma non solo lei, sono state escluse dalle nomine per le nuove posizioni apicali.

In questi anni l'area delle statistiche sociali dell'Istat, oltre alla collaborazione diretta tramite alcune di queste figure con Espanet Italia, ha aumentato molto la produzione di dati ed informazioni nel campo del sociale e del welfare: grazie a tutto ciò molti di noi sono in grado di avere un'idea più precisa di quanto sta accadendo nel nostro paese, così come hanno potuto ampliare gli strumenti metodologici con cui fare ricerca.

Gli attuali cambiamenti destano preoccupazione.

Leggi tutto...

CIE: non luoghi che normalizzano l'emergenza. Vite che diventano numeri.

Esistenze segregate, confinate nel limbo dell'attesa, tra le mura di un lager romano che si chiama Ponte Galeria. Vite rinchiuse in un non-luogo che normalizza l'emergenza, che blocca e poi "nasconde" le falle di un sistema d'accoglienza che non tiene conto della progettualità delle persone. Vite che diventano numeri e che restano incastrate nelle maglie della burocrazia, dell'esercizio di un potere che le rende "deportabili". 

Questa la condizione di tante donne "colpevoli" di aver esercitato la propria libertà di movimento: abbandonate nell'attesa, tra le mura di un luogo di reclusione. Nonostante tutto ciò che è stato denunciato, scritto, studiato nel corso di tanti anni, è proprio nella "normalità"che lavora ancora una macchina biopolitica che si riproduce attraverso la logica dell'eccezione.

"Come vivono, le persone dentro al Cie di Ponte Galeria? Saperlo non è così facile perché così come le persone non possono uscire, nessuno può entrare, almeno non liberamente. Si deve fare richiesta alla Prefettura, che deve dare l’autorizzazione, come in tutti i Cie". 

Leggi tutto...

Dossier Statistico Immigrazione 2015: l'OdG ha parlato della migrazione femminile

La presentazione del Dossier Statistico Immigrazione 2015 (Idos) ha rappresentato un'occasione importante di confronto tra studiosi e istituzioni sul fenomeno migratorio, nel suo complesso e nelle Marche.

L'Italia è un paese con un numero consistente di residenti stranieri (5.014.000) e, da qualche anno, si conferma anche come un paese con molti italiani residenti all'estero (4.637.000). Le Marche in particolare risulta la 14° regione in Italia per esportazione di "cervelli" all'estero.

Leggi tutto...

Cultural Differences In Europe, seminario di studio a Macerata

Si terrà martedì 5 Aprile 2016, dalle ore 8.45 alle 14.00, presso l'Aula Magna/ Polo Didattico L. Bertelli/P.le Bertelli 1/Macerata, Università degli Studi di Macerata, il seminario di studio 

"Cultural Differences In Europe. Re-thinking the Process of European Integration" organizzato nell'ambito del progetto europeo “Walls and Integration: images of Europe building - WAI”.

Leggi tutto...

70 anni e un futuro ancora davanti. Incontro pubblico a Macerata

Il Dipartimento SPOCRI dell'Università di Macerata promuove - insieme al Consiglio Regionale-Assemblea legislativa delle Marche e la Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche - l'evento pubblico "70 anni e un futuro ancora davanti".

L'iniziativa si svolgerà lunedì 21 marzo 2016, c/o la Sala Sbriccoli della Biblioteca didattica UniMC (piazza Oberdan, Macerata) con il seguente programma:

Leggi tutto...

Educhiamo alle differenze

CopertinaConcorso

Donne di testa

Donne di Testa

Novità ODG Edizioni

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie le biografie delle donne votate nel contesto del progetto social #leviedelledonnemarchigiane promosso dall’Osservatorio di Genere e accolto dal Consiglio delle donne del Comune di Macerata al fine di recuperare la memoria di donne del passato protagoniste della società marchigiana e ad oggi proposte come meritevoli di intitolazioni di vie e spazi pubblici delle città delle Marche.   

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

L'e-book Gates No Frontiers è uno degli output del progetto Walls and Integration: Images of Europe building Wai, presentato dal Comune di Macerata nell'ambito del  programma Europa per i cittadini, approvato dalla Commissione Europea e finanziato con un importo di 100.000 euro (cod. progetto 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

L'e-book così come tutte le altre attività di WAI sono state finanziate e rese possibili dal programma europeo Europa per i cittadini.

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

Gates No Frontiers is one of the outputs of Walls and Integration: Images of Europe building (WAI), a project, presented by the Municipality of Macerata (Comune di Macerata) of within the Europe for Citizens Program and approved by the European Commission. It gained funding for one hundred thousand Euros (project code 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

The e-book collects the materials, the pictures and the results of the research for the travelling exhibit, "Gates no frontiers"!

This e-book, realized for the WAI project, are freely downloadable from the WAI website!

Di piu'...

Come avere i volumi delle ODG Edizioni?

Per contatti e informazioni: 

info@osservatoriodigenere.com

+39 347 8967936 - +39 349 3726757

 

Diventa socio dell'Osservatorio di Genere e tesserandoti potrai sostenere l'associazione con un contributo che potrai versare con

- Bonifico intestato a:

  • Osservatorio di Genere Banca Prossima
  • IBAN: IT55 G033 5901 6001 0000 0017 941
  • BIC: BCITITMX

 

- Paypal: odg@osservatoriodigenere.com o attraverso il modulo presente nel riquadro qui in basso, se ci si connette da pc o notebook, o in fondo alla pagina, se ci si connette con smartphone o altro dispositivo mobile, cliccando sul pulsante giallo "donazione"

 

- Direttamente nella sede dell'Osservatorio di Genere

via dei Velini 221 Macerata

dal lunedì al venerdì: ore 9.00-13.30

lunedì: 14.30-18.00

 

- Durante gli eventi pubblici dell'OdG 

Sostieni l'Osservatorio

Sostieni le attività dell'Osservatorio di Genere. In pochi passaggi sarà possibile effettuare la tua donazione, il tuo contributo al crowfunding o il versamento della quota associativa in modo del tutto sicuro. Per tesserarsi, compilare il modulo presente nella sezione aposita del sito.

Newsletter

Notizie dalla rete

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.