Il debutto di WAI: 2 giorni 5 volte emozionanti

Il 20 e il 21 novembre sono state due giornate emozionanti per l'Osservatorio di Genere. Abbiamo partecipato insieme a tutti i partner europei alla due giorni maceratese da cui sono partite ufficialmente le attività di “Walls and Integration: images of building Europe” (WAI), progetto del Comune di Macerata finanziato nell’ambito del programma Europa per i cittadini con un importo di 100.000 euro.

Per la nostra associazione questi due giorni hanno rappresentato un traguardo importantissimo: il progetto nasce, infatti, da un'idea dell'OdG che il Comune di Macerata e il suo Ufficio Europa hanno deciso in modo convinto di sostenere e di presentare nell'ambito dello strand 1 “Remembrance European” del programma Europe for citizens. Grandissima emozione quindi nell'organizzare insieme con il Comune prima e nel partecipare poi alla tappa iniziale di questa avventura che ci vedrà impegnate per diciotto mesi fino ad aprile 2017.

Semplificando possiamo dire che questi due giorni sono stati 5 volte emozionanti.

Leggi tutto...

Parlare di violenza di genere a scuola: l'OdG all'ITC "Gentili" di Macerata il 25 novembre

"...Non esistevo. Ero un fantasma. Vagavo nel vuoto. La gente si voltava dall’altra parte; come se non ci fossi. Osservava per un momento le ferite e poi basta, uno sguardo al di là della mia spalla e via. Non c’era niente da vedere. Nessuno mi guardava; giravano gli occhi da qualche altra parte, e ce li tenevano fissi. Potevo camminare per le strade, stare seduta in chiesa a sentire la messa, andare a fare la comunione. Potevo andare ad aprire la porta, salire sul treno, entrare nei negozi. Tanto nessuno mi vedeva. […] Mia madre mi guardava e non vedeva niente. Mio padre non vedeva niente, e gli piaceva quello che non vedeva. I miei fratelli non vedevano niente. Sua madre non vedeva niente. […] Nessuno mi vedeva. Stavo benissimo, ero a posto.[…] Vedevano la mano che teneva aperta la porta. Vedevano il piede che si provava la scarpa. Vedevano la bocca da cui uscivano le parole. Vedevano i capelli quando me li tagliavano. Ma non vedevano me. La donna che non c’era. La donna che non aveva niente che non andava. La donna che era a posto. La donna che sbatteva nelle porte. […] Cominciavo a vedere quello che vedevano gli altri. Niente. Tenevo gli occhi a terra. Non guardavo più le facce che non mi guardavano. Era più facile se non le vedevo, e poi dimenticavo perché non le avevo guardate. Facevo la spesa all’ultimo momento, mi mettevo il cappotto anche d’estate … mi nascondevo. Ci mandavo i bambini, nei negozi. Mi mettevo gli occhiali da sole di plastica. Bevevo. Evitavo gli specchi. Chiudevo le tende prima che facesse buio, così non mi vedevo riflessa nelle finestre […].

da "La donna che sbatteva nelle porte" di Roddy Doyle

Leggi tutto...

La presenza delle donne nell'informazione in Italia. Chi fa la notizia?

DONNE E INFORMAZIONE: UNA SFIDA ANCORA APERTA

Risultati italiani della V edizione del Global Media Monitoring Project (GMMP) Il GMMP è il più ampio e longevo progetto di monitoraggio e advocacy sulle donne nei mezzi d’informazione.
Realizzato per la prima volta nel 1995, e replicato ogni 5 anni, nel 2015 ha coinvolto ben 114 paesi del mondo, consentendo di avere dati comparabili nel tempo, per diverse aree del mondo e
attraverso vari media, inclusi quelli digitali. 

Leggi tutto...

I cambiamenti della famiglia e il ruolo della donna: intervista alla presidente dell'OdG

Condividiamo l'intervista fatta a Claudia Santoni, presidente dell'Osservatorio di Genere, rilasciata all'emittente locale Video Tolentino, nella quale si parla dell'associazione, del ruolo delle donne e dei cambiamenti della famiglia, anche alla luce del convegno del 20 novembre scorso sui 40 anni del nuovo Diritto di famiglia. Riguardo a quest'ultimo, pubblichiamo anche il servizio di E'TV Macerata del 21 novembre.

Leggi tutto...

Rassegna Cinematografica dedicata alle Donne, 20-22 novembre, Milano

WeWorld Film Festival
Rassegna Cinematografica dedicata alle Donne
20-21-22 novembre 2015 – Teatro Litta - Milano

WeWorld, ONG milanese che si occupa di garantire i diritti dei bambini e delle donne più vulnerabili in Italia e nel Sud del Mondo, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne rinnova l’appuntamento – dal 20 al 22 Novembre al Teatro Litta – con il WeWorld Film Festival, la rassegna cinematografica nata con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza sulla condizione femminile in contesti difficili utilizzando un linguaggio immediato e coinvolgente come quello cinematografico.
Tre giorni di anteprime cinematografiche, dibattiti, tavole rotonde e spunti per parlare del ruolo delle donne nella società contemporanea, dal Nord al Sud del mondo.
L’intero evento si svolge con il patrocinio di: Città Metropolitana, Comune di Milano e con il contributo di Fondazione Cariplo, PWC, State Street.
Un grazie speciale anche a Baglioni Hotel e Chateaux Monfort.
Per l’edizione 2015 il Media Partner si riconferma Corriere della Sera e 27esima Ora.

Leggi tutto...

ROSA SHOCKING 2, violenza e stereotipi di genere: incontro a Roma il 17 novembre

Rosa shocking 2
Violenza e stereotipi di genere: generazioni a confronto e prevenzione

martedì 17 novembre ore 10.00 - 13.00

Biblioteca del Senato "Giovanni Spadolini", Sala degli Atti Parlamentari - Roma, Piazza della Minerva 38

Martedì 17 novembre alle ore 10.00, sino alle ore 13.00, a Roma pressa la Sala degli Atti Parlamentari della Biblioteca del Senato, Piazza della Minerva 38,  sarà presentato da WeWorld Onlus, ONG che si occupa in Italia e nel Sud del Mondo di garantire i diritti dei bambini e delle donne più vulnerabili, il secondo Rapporto sulla violenza sulle donne e gli stereotipi di genere "Rosa shocking 2 Violenza e stereotipi di genere: generazioni a confronto e prevenzione".

Leggi tutto...

Macerata, 20 novembre: convegno "I primi 40 anni del nuovo diritto di famiglia" . L'Odg tra i promotori

L'Osservatorio di Genere è tra i promotori del Convegno di studi del 20 novembre “ I primi 40 anni del nuovo diritto di famiglia. Autonomia privata e regole giuridiche” che si terrà presso l'aula 1 della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Macerata.

Ricostruire le tappe storico-giuridiche che hanno accompagnato l'evoluzione della famiglia in chiave contemporanea non è un'operazione facile, in particolare rispetto all'odierna fluidità dell'istituzione familiare. Le studiose e gli studiosi chiamate/i a riflettere sulle trasformazioni avvenute cercheranno in particolare di fare il punto oggi, a quaranta anni dal nuovo diritto di famiglia.

Leggi tutto...

Dove trovi i volumi ODG Edizioni

contentmap_module

Attività 2018

incontri

Tesseramento OdG 2018

tesseramento2018Sito

Educhiamo alle differenze

banner8marzo

Donne di testa

BannerDonne di Testa

Novità ODG Edizioni

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie le biografie delle donne votate nel contesto del progetto social #leviedelledonnemarchigiane promosso dall’Osservatorio di Genere e accolto dal Consiglio delle donne del Comune di Macerata al fine di recuperare la memoria di donne del passato protagoniste della società marchigiana e ad oggi proposte come meritevoli di intitolazioni di vie e spazi pubblici delle città delle Marche.   

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

L'e-book Gates No Frontiers è uno degli output del progetto Walls and Integration: Images of Europe building Wai, presentato dal Comune di Macerata nell'ambito del  programma Europa per i cittadini, approvato dalla Commissione Europea e finanziato con un importo di 100.000 euro (cod. progetto 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

L'e-book così come tutte le altre attività di WAI sono state finanziate e rese possibili dal programma europeo Europa per i cittadini.

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

Gates No Frontiers is one of the outputs of Walls and Integration: Images of Europe building (WAI), a project, presented by the Municipality of Macerata (Comune di Macerata) of within the Europe for Citizens Program and approved by the European Commission. It gained funding for one hundred thousand Euros (project code 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

The e-book collects the materials, the pictures and the results of the research for the travelling exhibit, "Gates no frontiers"!

This e-book, realized for the WAI project, are freely downloadable from the WAI website!

Di piu'...

Come avere i volumi delle ODG Edizioni?

Per contatti e informazioni: 

info@osservatoriodigenere.com

+39 347 8967936 - +39 349 3726757

 

Diventa socio dell'Osservatorio di Genere e tesserandoti potrai sostenere l'associazione con un contributo che potrai versare con

- Bonifico intestato a:

  • Osservatorio di Genere Banca Prossima
  • IBAN: IT55 G033 5901 6001 0000 0017 941
  • BIC: BCITITMX

 

- Paypal: odg@osservatoriodigenere.com o attraverso il modulo presente nel riquadro qui in basso, se ci si connette da pc o notebook, o in fondo alla pagina, se ci si connette con smartphone o altro dispositivo mobile, cliccando sul pulsante giallo "donazione"

 

- Direttamente nella sede dell'Osservatorio di Genere

via dei Velini 221 Macerata

dal lunedì al venerdì: ore 9.00-13.30

lunedì: 14.30-18.00

 

- Durante gli eventi pubblici dell'OdG 

Sostieni l'Osservatorio

Sostieni le attività dell'Osservatorio di Genere. In pochi passaggi sarà possibile effettuare la tua donazione, il tuo contributo al crowfunding o il versamento della quota associativa in modo del tutto sicuro. Per tesserarsi, compilare il modulo presente nella sezione aposita del sito.

Newsletter

Notizie dalla rete