Proseguono le attività del progetto RADart che ci vede impegnati, tra le altre cose, nella realizzazione di un Manuale Europeo per gli Youth Workers (operatori giovanili): uno strumento basato su approcci creativi e collaborativi per prevenire il rischio di radicalizzazione violenta tra i giovani.

Nell’ambito di questo progetto, co- finanziato dal Programma Erasmus + dell'Unione Europea, l’Osservatorio di Genere sta lavorando insieme ad altri cinque partner: il capofila Merseyside Expanding Horizons (UK), Town Hall Kostrzyn nad Odra (Polonia), Le Foyer des Jeunes des Marolles (Belgio) ed Élan Interculturel (Francia).

 

Cosa abbiamo fatto finora nell’ambito del progetto RADart

RADart si fonda sull’idea che sia possibile utilizzare l’arte come strumento per aiutare i giovani a essere più consapevoli dei processi di radicalizzazione e a sviluppare un pensiero critico in merito a questo tema. 

Nella prima fase di lavoro abbiamo condotto una serie di questionari e interviste che hanno coinvolto gruppi di giovani nei diversi Paesi al fine di testare la validità di questa premessa. 

Le risposte raccolte sono state raccolte in un Report Europeo che restituisce un quadro più chiaro di come l'arte possa essere uno strumento efficace per prevenire la radicalizzazione violenta.

In particolare, le attività di ricerca hanno confermato che:

  • L'arte crea un senso di appartenenza e colma il vuoto identitario in cui si sviluppano atteggiamenti estremisti.
  • L'arte stimola il pensiero critico e, allo stesso tempo, incanala le energie dei giovani in percorsi creativi piuttosto che distruttivi.
  • L'arte costituisce un mezzo efficace per esprimere frustrazioni e rancori.

Il Report completo è stato pubblicato sul sito ufficiale del progetto RadArt ed è disponibile anche in italiano: puoi scaricarlo e leggerlo qui. 

 

Come sarà strutturato il Manuale per gli Youth Workers 

meeting in Poland for the implementation of the manual

 

Il Manuale Europeo per gli Youth Workers raccoglie una serie di metodologie creative e digitali che possono essere utilizzate con i giovani che vivono in contesti a rischio di radicalizzazione violenta.

Questo strumento ha diverse finalità:

  • aiutare gli operatori ad avvicinare i giovani attraverso l’arte e fornire loro le competenze necessarie per proporre attività creative;
  • motivare gli operatori giovanili a lavorare contro la radicalizzazione violenta;
  • promuovere l'arte come mezzo di dialogo pacifico e di espressione di sé;
  • promuovere il pensiero critico tra i giovani;
  • contribuire a creare spazi sicuri e società inclusive.

Per progettare il Manuale abbiamo organizzato due momenti di formazione. Il primo si è svolto a luglio 2021 a Macerata ed è stato coordinato dall’Osservatorio di Genere; il secondo si è tenuto a novembre 2021 a Kostrzyn in Polonia con l’obiettivo di dare ai partner l’opportunità di preparare e testare le attività da inserire nel Manuale.

 

Cosa abbiamo fatto durante il primo LTTA in Italia

Il primo LTTA (Attività di apprendimento, insegnamento, formazione), tenutosi dal 19 al 23 luglio 2021 in Italia, ha coinvolto giovani dai 18 ai 25 anni provenienti dai cinque Paesi europei toccati dal progetto.

In questa occasione abbiamo proposto il workshop "L'Europa è un Corpo", tenuto dalle artiste Aurora Carassai, Sophia Ruffini e Simona Muscolini. Durante il laboratorio abbiamo utilizzato tecniche di scultura e fotografia per stimolare la riflessione su diversi temi quali identità, empatia e inclusione, e abbiamo sperimentato come l’arte possa essere un mezzo per entrare in contatto con gli altri e le loro emozioni attraverso la produzione artistica.

Abbiamo anche realizzato un video che racconta la nostra esperienza a Macerata.

Per saperne di più su questa attività, puoi leggere l’articolo sul sito ufficiale di RadArt.

WhatsApp Image 2022 01 04 at 11.05.26

output of the artistic activity proposed by the Osservatorio di Genere

 

Cosa abbiamo fatto durante l’incontro con i partner in Polonia

Durante l’incontro a Kostrzyn, ci siamo confrontati con i partner, formandoci a vicenda sulle metodologie e sugli strumenti sviluppati. Infine, abbiamo scelto le attività da testare con gli operatori giovanili in ciascuno dei Paesi coinvolti.

In questa occasione, l'Osservatorio di Genere (IT) è stato rappresentato da Aurora e Brian che hanno proposto il laboratorio artistico “The Face of Europe” che invita i partecipanti a lavorare insieme per creare l'immagine di un volto: il volto ipotetico del nuovo cittadino europeo che si propone di contrastare la radicalizzazione attraverso il dialogo

Nel blog di RadArt sono presentate alcune delle attività proposte dagli altri partner.

Artistic activity proposed by the Gender Observatory in the meeting in Poland

 

I prossimi passi

Nelle prossime settimane, ogni partner organizzerà dei workshop locali con gli operatori giovanili per testare sul campo queste attività nel Regno Unito, in Italia, Francia, Belgio e Polonia. 

Al termine della fase di test, il Manuale sarà pubblicato su www.radartproject.com e sarà disponibile per il download in inglese, italiano, francese e polacco.

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutti gli aggiornamenti del progetto iscriviti alla newsletter del progetto RadArt: ogni sei mesi riceverai un’email che racconta l’avanzamento delle attività e ti mette a disposizione le risorse già create.

Tesseramento OdG 2021

Tesseramento 2021

N.O.I. - Next Opportunity Involvement

logo-noi-png (1).png

"Sulle vie della parità nelle Marche": online il nuovo bando

V_Edizione_Sulle vie della paritàSito.png

EmpowerBox - Collabora Partecipa Ispira

WhatsApp Image 2021-03-17 at 20.00.50 (1).jpeg

Cyberincluding Goes Europe

logo_definitivo_goes.jpg

RADart - Erasmus+

logo_72_Radart.png

Di sera | La rubrica letteraria dell'OdG

Copia di Traguardi.png

Traguardi | Approfondimenti e reportage

Traguardi

Novità ODG Edizioni

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie le biografie delle donne votate nel contesto del progetto social #leviedelledonnemarchigiane promosso dall’Osservatorio di Genere e accolto dal Consiglio delle donne del Comune di Macerata al fine di recuperare la memoria di donne del passato protagoniste della società marchigiana e ad oggi proposte come meritevoli di intitolazioni di vie e spazi pubblici delle città delle Marche.   

Di piu'...

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume restituisce i risultati delle attività realizzate nell’ambito del progetto FAMI-450 La lingua per l’inclusione sociale e la cittadinanza. Percorsi di insegnamento e apprendimento dell’Italiano L2 per soggetti vulnerabili nelle province di Fermo e Ascoli Piceno

Di piu'...

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie i contributi di 12 donne che hanno partecipato all'iniziativa social Donne di Testa lanciata dall'Osservatorio di Genere e accolta da CGIL, CISL e UIL, dalla Commissione per le Pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche e dal Consiglio delle donne di Macerata al fine di rimettere in circolo il sapere femminile in diversi ambiti con uno sguardo alle tematiche di genere.

 

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

L'e-book Gates No Frontiers è uno degli output del progetto Walls and Integration: Images of Europe building Wai, presentato dal Comune di Macerata nell'ambito del  programma Europa per i cittadini, approvato dalla Commissione Europea e finanziato con un importo di 100.000 euro (cod. progetto 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

L'e-book così come tutte le altre attività di WAI sono state finanziate e rese possibili dal programma europeo Europa per i cittadini.

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

Gates No Frontiers is one of the outputs of Walls and Integration: Images of Europe building (WAI), a project, presented by the Municipality of Macerata (Comune di Macerata) of within the Europe for Citizens Program and approved by the European Commission. It gained funding for one hundred thousand Euros (project code 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

The e-book collects the materials, the pictures and the results of the research for the travelling exhibit, "Gates no frontiers"!

This e-book, realized for the WAI project, are freely downloadable from the WAI website!

Di piu'...

Come avere i volumi delle ODG Edizioni?

Per contatti e informazioni: 

info@osservatoriodigenere.com

+39 347 8967936 - +39 349 3726757

 

Diventa socio dell'Osservatorio di Genere e tesserandoti potrai sostenere l'associazione con un contributo che potrai versare con

- Bonifico intestato a:

  • Osservatorio di Genere Banca Prossima
  • IBAN: IT11 C030 6909 6061 0000 0017 941 

 

- Paypal: odg@osservatoriodigenere.com o attraverso il modulo presente nel riquadro qui in basso, se ci si connette da pc o notebook, o in fondo alla pagina, se ci si connette con smartphone o altro dispositivo mobile, cliccando sul pulsante giallo "donazione"

 

- Direttamente nella sede dell'Osservatorio di Genere

via Marche, 84 - Macerata

martedì, mercoledì, giovedì

ore 9.00-13.00

 

- Durante gli eventi pubblici dell'OdG 

Sostieni l'Osservatorio

Sostieni le attività dell'Osservatorio di Genere. In pochi passaggi sarà possibile effettuare la tua donazione, il tuo contributo al crowfunding o il versamento della quota associativa in modo del tutto sicuro. Per tesserarsi, compilare il modulo presente nella sezione aposita del sito.

Newsletter

Notizie dalla rete